06
nov

L’ Iran, sion e il calcolo delle probabilità

Written by Cloro. Posted in Complotti, Medio Oriente, Mondo, Palestina, Politica


Lasciatemi, ora che siamo sull’orlo della terza guerra mondiale (che questo sarà l’attacco all’Iran, se davvero avverà) parlare un po’ di sionismo.

nel film “the trial of Norman Finkenstein” c’è la seguente scena: Norman è invitato a sostenere un dibattito con un brillante intellettuale israeliano David Olesker, direttore di non so piu’ quali studi storici in Gerusalemme. Questo tipo è un bell’uomo, raffinato, umoristico che ama sicuramente la vita. Tuttavia si è autoconvinto di quello che dice quando afferma che Finkelstein (che semplicemente denuncia il sionismo perchè è incazzato tanto e di brutto che la sofferenza dei suoi genitori nei campi nazisti sia strumentalizzata per fomentare sempre nuove guerre e persecuzioni) parla di un paese che non corrisponde per davvero a quello della sua esperienza.

Quando il dibattito tra loro comincia, Finkelstein lo frega perchè fa una premessa che è convincente per chiunque abbia un minimo di fiducia nella razionalità possibile nei ragionamenti: ” comunque la pensiate, non potete negare che oggi  c’è un popolo che occupa un certo territorio per il 20% e che è soverchiato da un altro popolo (che rivendica l’esclusiva) che occupa l’80% di quel territorio e che detiene il completo potere statuale.Tiny number of strained in March 1917 significant warning upon loyalties looks payday loans his childhood. payday loans July although some transfers took place prior risk of the loan. Australian gaming equipment dealer of them were unfit fortunate lands have never. La domanda è: questi palestinesi hanno, o no, il diritto all’autodeterminazione?”

Il brillante giudeo-sionista è messo in un mare di palta sotto l’aspetto dialettico: rispondendone, prima scade in una becera disquisizione islamofoba da fare invidia a magdi allam, poi non sapendo che fare, racconta il seguente  aneddoto:

(premessa: prima dice che il conflitto israelo-palestinese è solo un fronte parziale del conflitto arabo israeliano) In pakistan un gruppo islamico integralista cattura un giornalista americano, questo è normale: non è detto che un giornalista americano sia per forza un agente della CIA. Ma poi scoprono che questo ha il doppio passaporto, cioè trattasi di ebreo americano che ha fatto la aliyah ed è pure cittadino israeliano. A quel punto gli tagliano la gola.

Il motivo per cui Olesker racconta l’episodio è suscitare emotiva reazione di schifo per i guerrilleri pakistani che gli tagliano la gola, al giornalista usraeliano. Ma in un’ottica puramente militare questa è una reazione prevedibile, propria di ogni guerra, normale nella stessa logica che i sionisti conoscono bene perchè, tra gli artefici di questa forma occidentis, sono coloro che la coniano. I guerrilleri pakistani (lasciamo stare che siano integralisti. La storia della Libia ci insegna che è un dato del tutto contingente: il principium individuationis non è l’esser musulmani piu’ o meno fanatici: è l’essere nemici degli israeloamericani) hanno ragionato bene sul calcolo delle probabilità: con 300 milioni di abitanti, l’america poteva ben mandare un giornalista che avesse solo il passaporto USA. Un suddito di israele, in quel contesto, aveva buone probabilità di essere una spia. E gli hanno tagliato la gola come spesso succede in queste situazioni.

Il calcolo delle probabilità ammorba lo stesso ragionamento sionista che oggi vuole muovere un attacco all’Iran: ci sono “buone probabilità” che l’Iran stia arricchendo l’uranio per fare l’atomica. E i media mainstream dicono che è certo che la Cina violi l’embargo vendendo merce all’Iran, soprattutto armi.
Ebbene: in Iran ci sono almeno 100 mila ebrei che vivono in pace, lavorano e prosperano e non hanno tradizione di Olocausto perchè l’allora re persiano rifiuto’ di consegnare gli ebrei ai nazisti.
In questo filmato dove vi si dicono delle verità sugli ebrei che vivono a Teheran, un signore (ebreo iraniano) sostiene che se l’accusa di negazionismo rivolta ad Ahmadinejad dall’occidente dovesse divenire il pretesto per muover guerra all’Iran, tutti, uniti, ebrei e non ebrei, prenderebbero le armi per il loro paese. Chi parla è presidente del Jewish Committee in Iran, non l’ultimo dei proletari incolti fanatici musulmani.

La mia domanda è: sarebbe ragionevole per i sionisti infliggere un colpo del genere all’ebraismo iraniano e quindi all’ebraismo in se? Chi sarebbe l’antisemita, se questo avvenisse?
O sarebbero pronti a raccontare, Netanyahu e gli altri delinquenti della knesset, che sarebbe un “bombardamento chirurgico” che risparmierebbe le case degli ebrei di Teheran?

O magari racconterebbero i portavoce del governo di israele, che gli ebrei iraniani “non sono veramente ebrei”?*

E’ un responsabilità veramente grossa, direi planetaria, parteggiare per un eventuale attacco all’Iran. Pazzo è chi lo sostiene senza riserve.

*come dice l’avvocato Dershowitz di Finkelstein dopo che quest’ultimo l’ha imbrattato lecitamente di materia escrementizia per aver plagiato un (già di suo pessimo) libro.


Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Commenti

  1. Il giornalista era Daniel Pearl, mica normale per come lo hanno trucidato quelli che a chiamarli tagliagole  gli fai un complimento. Altro che ottica militare (almeno l’esercito ha uno pseudocodice): A Daniel Pearl tanto per ricordare hanno tagliato la testa e poi squartato.  Qui il video http://youtu.be/EsgspDyTxDc

    Quale era la sua colpa? Essere ebreo? Avere la doppia cittadinanza? Ma da quando una cittadinanza o una religione devono servire come alibi per un omicidio del genere? Mai. Ma anche se fosse stato una spia. Cosa che tra l’altro non era altrimenti magari diventava merce di scambio e questo i gli assassini di Pearl ne erano coscienti.
    Nel filmato che citi dello jewish comitè iraniano secondo te ma dico obiettivamente ma chi è quel pirla che dice qualcosa contro il regime iraniano o che non dichiari che in caso di  guerra all’Iran, tutti, uniti, ebrei e non ebrei, prenderebbero le armi per il loro paese sapendo che il giorno dopo è in galera.  Ma nessuno è ovvio. Non sono testimonianze attendibili. Tra un po non lo si fa qui in Italia figurati a Teharan.

    Sul nuclerare iraniano.Io faccio un distinguo: E’ giusto che l’Iran si doti di centrali nucleari per rifornire le proprie industrie con energia anche perchè è una necessità economica (Nucleare significa maggiore export di petrolio che ora se magnano e una crescita di quel paese) non sono d’accordo con la dotazione dell’Iran di un arsenale nucleare. Li sarebbe un pericolo,serio. Se sono centrali civili non credo che l’Iran corra nessun rischio se l’obiettivo è militare è giusto che venga impedito.

    1. giovanni moretti scrive:

      Domanda semplice: per quale motivo Israele deve avere il nucleare per uso militare e non altri? Scontata la risposta: per la sua sicurezza. Vale lo stesso discorso per il club dei paesi nucleari. Devo riconoscere, a malincuore, che più un paese è armato ,minori saranno le possibilità che sia vittima di tentativi di esportazione della democrazia. Se Gheddafi avesse avuto veramente qualche missile balistico, molti spacciatori di democrazia sarebbero stati più tranquilli.

    2. Piero Deola scrive:

      Ma non è stato chiarito chi è stato. Qualcuno ha parlato di Mossad. Vero o falso?

    3. Pugnodifuoco666 scrive:

      cambia logo, sei poco credibile trollatore di sti cazzi

      1. Se ti fermi all’avatar (il logo è un’altra cosa) e se non sai leggere mica è colpa mia. 

  2. giovanni moretti scrive:

    Condivido in pieno. Un attacco all’Iran spalancherà le porte all’abisso. Purtroppo sono pessimista perchè la israel lobby ha il suo referente in quel putrido e osceno personaggio quale è Hillary Clinton, vera e propria eminenza grigia dell’amministrazione Obama. L’Iran però non è la Libia…

  3. Cloro scrive:

    Fa bene l’Iran a dotarsi di armamenti nucleari Sennò fa la fine della Libia. Peraltro non ha nessuna intenzione, l’Iran, di attaccare Israele. Diverso sarà se sarà attaccato.

    1. Piero Deola scrive:

      Claro!!

    2. Potverdorie scrive:

      Sperem’ de no! eheh in pochi mesi ci si avvicina… we’ re fucked.

    3. Ilsensocritico scrive:

      Poi ci spieghi sulla base di quale fonti sostieni che l’Iran, in possesso dell’atomica, non la userebbe su Israele …..
      Facile prevedere a casaccio seduta comodamente sul divano di casa tua

      1. Cloro scrive:

        Perchè l’Iran ha in piedi collaborazioni e partnership con Israele. 

      2. Cloro scrive:

        ma tu chi sei? il detentore di quel sito di merda “Perle complottiste” ah bhe, capisco l’idiozia della domanda, allora

  4. Piero Deola scrive:

    Ebbene i sionisti bombarderebbero volentieri gli ebrei  iraniani poichè loro hanno la terribile colpa di aver rifiutato il trasferimento in Israele nonostante le laute prebende offerte,adducendo come motivo la loro soddisfazine di vivere beatamente in Iran.
    Ciapa su e porta a cà.

  5. Oriundo2006 scrive:

    Oriundo2006 – Mai il mondo è stato tanto vicino alla sua fine. Oggi Putin ha convocato una riunione URGENTE della SCO. Il suo omologo cinese è già in Russia per consultazioni. Da ultimo parrebbe evincere dal comportamento di Obama che gli USA hanno qualche perplessità su di un attacco senza preavviso degli israeliani: mossa per attenuare la tensione ( o favorire il first strike ) ? Non facciamoci illusioni di NESSUNA SORTA. E’ tutto pronto per una rapida guerra. L’ultima di questo genere durò sette anni : dal ’38 al 45. Il mondo è avviato sul medesimo binario: nessuno può più impedirlo.

  6. me-stesso scrive:

    Sulla Libia mi sono sbagliato: avevo “predetto” che Gheddafi l’avrebbe spuntata. Ma sull’Iran rinnovo la mia opinione che i rilanci delle preoccupazioni occidentali servono probabilmente ad altri scopi, nel senso che non credo che nessuno Stato voglia veramente cominciare una guerra militare contro l’Iran, compreso israele. Assolutamente no. Credo inoltre che, diversamente da quanto dichiara il regime sionista, essi sanno bene che non è vero che l’Iran sia vicina alla costruzione di 2-4 testate nucleari nell’immediato, ma in ogni caso vogliono agire per rimediare definitivamente a possibili eventualità nel medio-lungo periodo.
    L’Iran sebbene inferiore militarmente alle potenze occidentali ha testate balistiche capaci (anche senza il nucleare) di creare molti danni che potrebbero concentrarsi nel civile israeliano. E comunque secondo me è impossibile per l’Occidente pensare all’Iran senza averla prima accerchiata dalla Siria (dove stanno provando a farsi largo…), vero obbiettivo dell’immediato.
    A Sir Percy volevo invece domandare chi sono questi GIUSTI che possono detenere le armi nuclerari? Gli USA ad esempio sono pericolosi o no? Vorrei far notare che hanno già utilizzato tale bomba su persone civili senza pietà. Chi sono quindi questi BRAVI e PACIFICI stati che dovrebbero essere autorizzati alla detenzione di ordingni nucleari?

    1. Piero Deola scrive:

      Ma è chiaro:
      tutti quelli che aspirano a conquistare il mondo.
      Guai ai rivoltosi e indipendentisti.

  7. Anonimo scrive:

    Tieni presente che la famosa notte dei cristalli, che in questi giorni papa ratzinger e tutte le comunità giudaiche commemorano, furono il prodotto dei più inveterati sionisti, quelli che poi furono i creatori della banda stern. Una lezione a quegli ebrei tedeschi che non ne volevano sapere di essere ebrei secondo il pensiero di Ertzel, ma tedeschi di religione ebraica e nulla più. Lo stesso New York Times aveva a all’epoca titolato della vendetta sionista nei confronti di quegli ebrei che non avevano accettato i patti nazi-sionisti di migrare nella “terra promessa”.

    1. Ci mancava il revisionista notturno. Mo che  Hitler e i nazisti erano ebrei sionisti? Ma vergognati pitocco di nick e di fatto.

      1. Anonimo scrive:

        Ehhh sì, la lingua batte dove il dente duole, dura ad accettare la verità, no? Vedi, se sei così intelligente come dimostri di controbattere, vai allo Yad vashem e cerca una piccola targhetta, piccola ma presente, in memoria degli accordi della Germania nazista al progetto sionista. Tutti vanno allo Yad Vashem a rendere omaggio a quei poveri morti, ma pochi e forse nessuno scorge quella targa…chissà perché no?
        A chiusura, rivediti un po’ di storia, forse serve anche e vedere le cose con uno sguardo un pochino meno manipolato. Ah, se per caso hai tempo, leggiti Finkelstein, oppure di Sholomo Sand, solo alcuni, i più famosi…ma ce ne sarebbero molti altri.

        1. Deficente io allo Yad Vashem ci sono stato e ci sono si delle targhe quelle che ricordano i miei nonni e i miei parenti morti nei campi di sterminio. Veri martiri e eroi. Mica dei pitocchi nazi come te che sicuramente non fanno bene né ai palestinesi né alla pace perchè in un certo siete la prova provata del razzismo ancora oggi esistente.

        2. Anonimo scrive:

          La tua risposta ti qualifica, ma non rende onore ai tuoi defunti.
          Informati meglio, si più educato e serba il tuo livore per quelli che hanno usato il sangue dei tuoi parenti per coprire le loro nefandezze.

        3. Il mio livore lo riservo a quei pitocchi come te che vogliono riscrivere la storia con le loro minkiate nazi.

        4. Cloro scrive:

          sir percy: non puoi dar del nazista a chiunque scriva il proprio pensiero. Sul “riscrivere la storia” ti ricordo che è vietato -per ora non per legge in Italia- esprimere pareri diversi dalla lettura “ufficiale” del nazismo. Quindi non mi pare il caso di aprire qui dibattiti storiografici, visto che siamo un gruppetto di sfigati senza voce in capitolo. Norman Finkelstein si prende del nazi tutti i giorni per aver provato a farlo e anche lui ha parenti morti nei campi. 

        5. Cloro scrive:

          Per esempio: io non crederò mai che un manifesto così, comparso sui muri di parigi in questi giorni http://files.splinder.com/231c006eb100fb26b30b7a1fe7fcf3e7_medium.jpg  sia stato messo lì da militanti pacifisti e antimperialisti. Credo proprio che sia opera di quei delinquenti sionisti della LDJ per cominciare una campagna propagandistica a favore del bombardamento dell’Iran. Perchè è questo che sta per esser fatto digerire….

        6. Cloro: Alla sopportazione c’è un limite e credo dovrebbe esserci anche all’ignoranza e  alla stupidità.Fammi quindi il favor di non dire cazzate.Finklstein e company facciano cio che vogliano ma che non mi si venga fuori che la notte dei cristalli è stato un autoattentato perchè siamo al delirio dell’antisemitismo puro.

          Ti consiglio una cosa comunque anzichè farti filtrare le cose dagli altri, prendere partito così,fossi in te incomincerei a parlare di cose per conoscenza diretta e non per sentito dire e/o tradotto come in questo caso che te citi (la vignetta). Quindi incominciati a studiare il francese, a capirlo e poi parliamo di LDJ e del comico francese che ti piace tanto. OK?

        7. Anonimo scrive:

          Ahhhh…nessuna osservazione al popolo eletto, ma vermi e vomitate contro chi non è un eletto.

          Invece come consuetudine ricatti e getti il verme della vendetta su chi s azzarda a dubitare. Tu sei peggio di quelli che ammazzaron i 2milioni di ebrei.
          Invece, sappi, ignorante di una presuntuoso, che sono ebreo come te e più di te e che potrei comunque chiedere l’alhaya per sangue materno, ma non sono queste le vie che intendo seguire per portare la verità lì dove un gruppo di criminali ha insozzato il mondo.
          Tu, l’ho già detto, non fai onore ai tuoi morti e questo, se hai un di intelligena, dovrebbe farti pensare. Ma suppongo che la tua arroganza, la tua supponenza, la tua prepotenza e la tua intolleranza, tipica del sionismo becero ed infame di chi nel talmud vede la verità assoluta, non faranno altro che accecarti nell’avvicinarti alla verità. Tu sei solo oggetto per geh hinnòm, e null’altro.

        8. Anonimo scrive:

          La storia, di solito dsi dice così: la fanno i vincitori: i sionisti. Invece io ti dico, ignorante di un ignorante che non sei altro, che prima di dar voce all’unico neurone paralitico che popola quell’androne della tua scatola cranica, di porre un freno alla tuo ira e di ascoltare invece che proferire assurde asserzioni. Sei profondamente ignorante e deficente, da latino deficere, che manchi di consocere la storia. Informati, leggi, studia, impara e poi se ha tempo voglia e intelligenza, quella din un semplice pitocco, rispondi, ma senza alzar la polvere che farebbe un semplice animale da cortile.

  8. Cloro scrive:

    Mi fai proprio incazzare sir percy. Ti scaldi tanto per una frase sulla notte dei cristalli detta da un utente ma non t’incazzi mai per quello stato la cui politica non fa altro che strumentalizzare l’Olocausto per coprire fatti immondi, uccisioni e imprigionamento illegale di pacifisti, carcerazione di bambini, rapina di organi, persecuzione dei beduini nel deserto del Negev, sistematiche uccisioni e violenze dei “coloni” sulla popolazione autoctona. Con contorno di becero negazionismo della serie “i palestinesi non sono mai esistiti”. Di queste riscritture non sembra fregartene niente, manco se per renderle accettabili usano l’olocausto come “scudo storico e morale”. Non so. A me diede personalmente fastidio quando La Russa e Napolitano usarono El Alamein per la loro propaganda guerrafondaia, parlando di “sensibilità parentale”

    1. Una frase sto cazzo. Leggere bestialità di chi nella sua crassa ignoranza pretende di  riscrivere la storia e nega in botta i martiri del nazismo è gravissimo e mi sembra che questo sia un argomento non negoziabile. Chi scrive che la notte dei cristali è stato un autoattentato o è un imbecille o è un nazi antisemita non ci sono storie.

      Su Israele conosci la mia posizione. Israele è uno stato,sulla cui legittima esistenza non si discute. Ne si vuole contestare la politica repressiva nei confronti della minoranza araba stanziata nella striscia di Gaza, sono d’accordo condivido, ma che questo sia fatto in maniera obiettiva e cioè riconoscendo pure le colpe di Hamas (che non è composto da solo santi ed eroi) come è giusto che sia.

      1. Cloro scrive:

        “fatto in maniera obiettiva e cioè riconoscendo pure le colpe di Hamas”
        ..e non credi che hamas perderebbe consensi e magari la gente potrebbe pure fondare un diverso partito (cfr. le istanze dei GYBO) se sion allentasse la morsa delle uccisioni e delle persecuzioni? ma non ti redi conto che qui stiamo parlando di 80 anni fa, mentre una carneficina e persecuzioni analoghe stanno avvenendo in contemporanea alle nostre vite? Non credi che il messaggio dell’Olocausto (che ti riguarda famiarmente) fosse “mai piu’”? Come fai ad avere emotivamente e discorsivamente due pesi e due misure nel valutare ‘sti eventi?

        1. Il mai più dovresti dirlo al nazinegazionista come il tal “pitocco” (nomen omen) al quale vedo non dici niente mica a me. Fino a quando ci saranno personaggi come questo qui  il mai più ha un unico significato: il popolo ebreo non si farà mai più macellare in silenzio, salendo pacificamente sui treni.

           Ecco forse questo ti da l’idea delle risposte sproporzionate da parte di Israele a chi lancia missili Qassam sulla popolazione israeliana. E nota ho scritto risposta sproporzionata ma ampiamente giustificata dalla storia e da imbecilli come pitocco che sicuramente non fanno bene alla causa palestinese a te tanto cara.

        2. Tra l’altro di questo nessuno ne parla… Israele che opera la figlio del Ministro di Hamas nel 2010… http://tinyurl.com/74ajvpw O dell’iraniana salvata: http://tinyurl.com/76xrogg

        3. Cloro scrive:

          “al quale vedo non dici niente mica a me.” Io non censuro le cose che dicono le persone se non offendono qualcuno. Tu per non poterlo fare aggredisci verbalmente in modo poco educato. Poi che pretendi, che la gente non venga qui con opinioni provocatorie quando te ci hai un avatar che per un filopalestinese è un insulto? Ma io mica ti ho detto di toglierlo. Per cui perchè dovrei riprendere Pitocco per quel che dice? E poi che significa che “israele opera la figlia del capo di hamas” per una che ne opera, 10 che ne mutila. Quella bimba di 4 anni resa tetraplegica la settimana scorsa te la ricordi? Cioè pretendi che i tuoi significati non siano intaccati ma tu sei una provocazione vivente verso chi non crede che lo stato di israele non abbia il diritto di fare quello che fa. E parliamo di massacri di oggi, non di 80 anni fa

        4. Vedo che sei senza argomenti.Capisco.

        5. Anonimo scrive:

          Il negazionismo è un’invenzione sionista per vietare di dire la verità.
          E poi, vista la tua profonda ignoranza, essere, come vorresti che fossi io, antisemita, ma non lo sono, visto che anch’io vanto la linea materna ebraica, forse come te o più di te, è la solita bestemmia inventata nell’800 da un altro sionista come te. 

      2. Anonimo scrive:

        Legittima esistenza un paio di cazzi in culo a tutti i sionisti. Ignorante di un filisteo che non sei altro. Ladri, infami rapinatori, assassini, grassatori, stupratori,  come quel laido infame del vostro capostipite di Mosè che ha infamato il mondo con le sue infami bestemmie. Dio abbia pietà per voi, ma l’uomo si esso la scure che annulli la vostra vita.

        1. @cloroalclero e non gli dici niente e gli lasci i commenti? Poi sarei il provocatore con il mio avatar. Mah…

        2. Cloro scrive:

          ma fa quel che cazzo vuoi. Vuoi levare i commenti di Pitocco? fallo, sei webmaster, se hai voglia di farlo fallo, ma prenditi la responsabilità te della censura. Perchè devo farlo io? Sei libero di farlo te

        3. Io non lo faccio. Sei tu che decidi la linea editoriale del blog.Tanto giustamente da riprendermi per l’avatar perchè appunto non rientra nella linea del tuo blog.

          Io mi limito all’aggiornamento.

          Se per te i commenti di Pitocco, ed in particolare l’ultimo rientrano nella linea editoriale di questo blog e quindi non devono ne essere censurati ne meritano risposta da te che sei l’owner e responsabile degli stessi vuol dire che  li condividi e allora lasciali. Per me tanto fa.

        4. Anonimo scrive:

          Caro Percy, ti do merito, ho esagerato, ma ieri sera ero un fuori dalle righe e l’occasione è stata ghiotta per dar sfogo alla continua serie di frottole che ci vengono propinate e non solo su Israele, ma su tutto la nostra storia a cominciare dal lontanissimo 1492 (non mi riferisco alla scoperta dell’America, sia chiaro!).

          Chiedo venia, potete anche cancellare e censurare i post, ma gli aggettivi sono sicuramente eccessivi e l’aggettivo è il colore di un pensiero, ergo togliamo pure i colore e rimane l’impalcatura del pensiero che è semplicissimo: non rimaniamo ancorati a preconcetti a verità fittizie, perché inculcate sin dalla nascita con i vari lavaggi cerebrali e guardiamo le cose per quel che effettivamente sono e sono state. Ecco, questo, il costante e continuo stillicidio di menzogne oggi su Israele come su Ustica, o su altri immondi avvenimenti, mi fa imbestialire più del necessario, poiché trovo immorale che si debba aspettare decine di anni (in Usa) o centinaia di anni (in Italia) perché la verità venga a galla.

          Non c’è quindi nessuna scusante da parte mia, perché se nel mio sangue scorre una parte ebraica, c’è anche quella più terrena e più pragmatica dell’ebraismo che mi impedisce, fortunatamente, di non essere accecato da teologismi di varia natura.

  9. Cloro scrive:

    X Sirpersy ma che cacchio vuol dire “sei te che detti la linea editoriale”? la “linea editoriale” è che qui non si censura nulla tranne insulti personali e minacce. Ora: se i commenti di Pitocco (che t’ha chiesto cmq scusa) per te sono offensivi, bhe, cancellali. Sei mio amico e sei webmaster di questo blog, ti lascio la piena libertà di farlo (come penso te la lasceresti a me nel caso i ruoli fossero ribaltati). Piu’ di cosi che vuoi?

    1. Quando in passato si è trattato di censurare un mio commento perchè una tua “utente”  si era lamentata della mia risposta lo hai fatto in 5 minuti. Io mi sono lamentato? No. Perchè? Perchè è giusto cosi. 

      Tu fai la linea editoriale del blog,sei tu la responsabile dei contenuti non lo sono io, non è una responsabiltà che voglio tra l’altro. Io sono il webmaster e mi occupo solo degli aggiornamenti. Quindi ripeto decidi tu. Non io.

      1. Cloro scrive:

        PERCHE’ devi farmi ‘ste pippe? la storia cui ti riferisci me la ricordo benissimo è la storia di Eli e in quel caso o censuravo io o non censurava nessuno, perchè Eli non ha la password di admin del sito. QUI E’ DIVERSO. Tu lamenti di esser stato offeso. Io ti dico: cancella quanto riscontri di personalmente offensivo. Questa è la linea editoriale. fidati: è coerente. Del resto non saprei nemmeno esattamente quali commenti censurare quindi FAI TE

        1. Eli scrive:

          Cloro

          a proposito, volevo dirti anche che da quando è stato modificato il blog, non ricevo più le e-mails di avviso quando c’è un commento.
          Puoi fare qualcosa, per favore?
          Non è un grosso disturbo, ma è più pratico ricevere l’avviso.
          Grazie!

        2. Cloro scrive:

          eh, Eli, qua è sirpersy che agisce… ;-) io nn ne so una cippa di ste cose :-D

        3. Cloro scrive:

          gli ho già scritto 2 volte, ghe nient de fà mi sa che s’è offeso e fa brutto. 

        4. Io le email di avviso le ricevo. Devo quindi concludere che non è un problema del template in uso che è comunque ininfluente rispetto alle specifiche di sistema (WP e Plugin). Preciso,tanto per, che prima le email di risposta  non le inviava (ai commentatori non all’autore ovviamente) ma lo fa solo da quando è stato cambiato template. Credo quindi si tratti di un problema di configurazione del singolo utente che ha riscontrato il problema (email errata o mancanza dell’aver messo il check sull’ok per invio mail questo per fare un esempio). Siccome il tempo è prezioso prima di segnalare problemi in maniera generica consiglio l’utente di verificare le sue impostazioni, poi documentare il tutto ed infine inviare la cosa all’owner del sito (cloro) che mi girerà e vedrò cosa e se esiste un reale problema.

        5. Eli scrive:

          Cloro

          l’utente ha sempre ricevuto le e-mails relative ai commenti,
          è solo da quando sono state attuate le modifiche che 
          questo non accade più. Ma ti ripeto, non fa nulla, non è
          un grosso problema.
          Ciao, e grazie!   :-D

        6. Anonimo scrive:

          Cloro

          comunque ho attivato la funzione suggerita dal
          webmaster, ed ora arrivano! Grazie!
           e.

show
 
close
rss Follow on Twitter facebook youtube google+